San Bartolomeo al Pozzo

San Bartolomeo al Pozzo

La Chiesa fu eretta nel XIV secolo dal popolo del Pozzo quando si trasferì nel Castel Santa Maria. Fin dalle origini ebbe il titolo di semplice chiesa-curata o cappellania. L’aspetto attuale della chiesa si deve a rifacimenti neo-gotici eseguiti ad inizio ‘900, tuttavia, in alcuni tratti si notano ancora frammenti di affreschi trecenteschi. L’interno è ad un unica navata, con soffitto a capanna sorretto da travi a vista e scandito da tre arconi ogivali dipinti a fasce alternate bianche e nere. Lungo le pareti corre una fascia ornamentale a motivi geometrici eseguita a metà del XX secolo, mentre una balza leggermente in rilievo decorata a dentelli percorre le pareti laterali e la zona presbiteriale della chiesa. L’altare sula parete destra, dedicato alla Madonna del Conforto ha forme neogotiche così come quello sinistro dedicato al Santo Cuore e quello maggiore. Al di sopra di quest’ultimo stato recentemente ricollocato il dipinto ad olio di Gregorio Pagani intitolato Crocifissione con la Madonna e i santi Bartolomeo, Nicola e Agata commissionato dalla famiglia Concini. Nella sacrestia si conservano un lavabo in pietra e un tabernacolo in pietra serena. La chiesa era la sede della Compagnia della Madonna del Conforto, fondata nel 1881 e poi unificata nel 1969 con quella del SS. Sacramento.

Skills

Posted on

July 29, 2014

Skills

Posted on

July 29, 2014